Tutti insieme sul C4FM, il reflector italiano YCS222

di | 16/09/2020

Nuove funzionalità sono state implementate sui server YCS: una soluzione di collegamento di ponti ripetitori e hotspot utilizzando il protocollo digitale radioamatoriale C4FM / Yaesu Fusion 2 con ottima qualità operativa e configurazioni personalizzate. E’ un progetto sviluppato da Kurt OE1KBC. In Italia il server di riferimento è YCS222 ed è interconnesso con il network BrandMeister 2222 ed il network DMRPlus per una completa e capillare presenza sul territorio. Questo reflector C4FM è a disposizione di tutti i colleghi radioamatori e permette di semplificare la gestione dei collegamenti attraverso una unica e pratica dashboard. Inoltre, se qualcuno vuole fare a meno di gestirsi un proprio reflector YSF ora può facilmente appoggiarsi a questo sistema per continuare la normale operatività con in più le nuove risorse disponibili. I reflector mondiali YCS sono tra loro interconnessi, quindi è facilmente possibile fare QSO esteri come già avviene per il mondo DMR e DSTAR. Vediamo in dettaglio le modalità operative.

Il cruscotto operativo di YCS222

  • RIPETITORE: ripetitori e hotspot collegati.
  • DVMatrix: qui puoi vedere i gruppi DG-ID che vengono passati ad altri server YCS (simili agli interlink con DMR e D-STAR).
  • ATTIVITÀ: ultime stazioni ascoltate
  • DG-ID: i gruppi DG-ID disponibili. La X indica che il gruppo DG-ID corrispondente è permanentemente connesso al rispettivo ripetitore / hotspot.
  • DG-ID-LIST: elenco dei gruppi DG-ID con relative descrizioni.
  • GRUPPO: la colonna “Gruppo” mostra i gruppi DG-ID fissi (una specie di Talkgroup in modo statico del mondo DMR).
  • RX / TX: i QSO in corso sono visualizzati in verde (origine) e arancione (destinazione). Dopo una trasmissione c’è una protezione di 30 secondi (visualizzata in blu) contro l’incursione in modo che il ripetitore / hotspot continui a ricevere sul gruppo DG-ID precedentemente utilizzato e non su un altro DG- ID.
  • MODALITÀ: modalità DN / VW. Si prega di utilizzare al momento SEMPRE DN sulla radio.
  • DG-ID: nome del gruppo DG-ID.
  • TIPO: Sistema (protocollo) con cui è collegato il ripetitore / hotspot: DR-2X / IMRS, YSF, FCS
  • Numeri DG-ID con sfondo giallo: numeri DG-ID che possono essere selezionati manualmente (on demand) ma non possono essere attivati ​​in modo permanente. Durata della richiesta: 10 minuti. Può essere disattivato all’istante inviando il TX DG-ID 00 (ZERO ZERO)

Con chi possiamo fare QSO su YCS222

Tutti i sistemi digitali radioamatoriali sono molto dinamici, questo significa che modifiche e nuove implementazioni e interconnessioni possono essere presenti con frequenza. Per visionare “con chi possiamo parlare” occorre vedere la sezione Matrix:

Per fare alcuni esempi, la connessione in modalità YSF (ID DTMF #22201) è abbinata al Gruppo 22 (DG-ID 22) che corrisponde a Italia. A questo Gruppo è collegato BrandMeister Italia (attraverso il TG 22292 MULTIPROTOCOLLO ITALIA) e il TG 222 della rete DMR+ italiana (server IPSC2-IT-MLINK e IPSC2-IT-RPTR). Una bella opportunità di fare QSO !! Non dimentichiamoci anche del sistema open-source HBLink.BrandMeister collegato sempre a questo Gruppo e ai reflector XLX DStar. Altro esempio: se voglio parlare con il multiprotocollo Lazio ho a disposizione il Gruppo 30 (DG-ID 30 corrispondente a TG 2230), per la Toscana sempre multiprotocollo il Gruppo 41 (DG-ID 41 corrispondente a TG 2241). Altre interconnessioni possono essere richieste scrivendo a info@grupporadiofirenze.net o ai gestori dei server indicati.

E se vogliamo parlare con l’estero (es. Spagna) in C4FM? Semplicemente selezionando il Gruppo (DG-ID) relativo, come da matrice visualizzata sul collettore/server mondiale che raccoglie i flussi di tutti i sistemi WW. Il Gruppo interessato deve essere presente sul server di partenza e di destinazione.

Ogni server, nella propria sezione DG-ID LIST, mostra i Gruppi attivi e utilizzabili:

e, nella sezione Interlink, la lista dei collegamenti (TG) con il mondo DMR attraverso i server IPSC2:

Come collegarci a YCS222

I ripetitori YAESU FUSION 2 si collegano direttamente al server attraverso il loro software, impostare il DG-ID 9 come base (non assegnato). Comunicare al gestore del reflector le informazioni del ripetitore affinchè siano visualizzate in dashboard le informazioni quali frequenza, ubicazione, etc. Attraverso il software Pi-Star, per i sistemi MMDVM (ripetitori e hotspot) selezionare dal menu a tendina delle room C4FM disponibili la connessione, ad esempio,  FCS222-41 per collegare YCS222 e Gruppo 41. Vedi sotto la connessione a Toscana multiprotocollo in modalità FCS:

Al momento della stesura del presente articolo la Pi-Star “ufficiale” non permette l’invio di DG-ID (toni digitali) ricevuti dagli apparati Yaesu. In attesa di questa prossima implementazione il collegamento al Gruppo 22 (Italia) è fornito di default in modalità YSF. Quindi su qualsiasi ripetitore C4FM/YSF MMDVM oppure hotspot è possibile inviare i toni DTMF #22201 (dopo aver attivato la connessione Wires-X verso il sistema —vedere manuale del proprio apparato–, il ripetitore risponde “connected”) e saremo collegati a YCS222 Gruppo 22. Diversamente è sempre possibile selezionare la “room” dal menu a tendina della Pi-Star:

Possiamo comunque passare da un Gruppo all’altro in modalità YSF attraverso i toni DTMF digitati sulla radio/microfono invece dei DG-ID. Per fare questo dobbiamo creare una specie di tabella di toni DTMF che corrispondono ai gruppi presenti su YCS222. Apriamo il file “/usr/local/etc/FCSHosts.txt” della nostra Pi-Star e copiamo il contenuto in un programma Notepad che mostri il numero di riga. Facciamo in maniera che la prima riga contenente un FCS sia la numero 10, come mostrato:

a questo punto il numero di riga del file coincide con il codice da selezionare (nell’esempio l’invio dei toni DTMF #00598 connetterà il Gruppo 88 su YCS222):

Quindi con la Pi-Star “standard” è possibile collegarsi a qualsiasi Gruppo FCS/DG-ID a patto di utilizzare il codice del numero di riga del file FCSHosts (se al primo tentativo non si connette basta insistere). Per praticità abbiamo preparato la seguente tabella (salvo variazioni di riga sul file originale degli sviluppatori), visionare sempre sul server YCS222 sezione MATRIX l’assegnazione dei Gruppi:

DTMF #00xxxGruppo FCS222-nn
510FCS22200
511FCS22201
512FCS22202
513FCS22203
514FCS22204
515FCS22205
516FCS22206
517FCS22207
518FCS22208
519FCS22209
520FCS22210
521FCS22211
522FCS22212
523FCS22213
524FCS22214
525FCS22215
526FCS22216
527FCS22217
528FCS22218
529FCS22219
530FCS22220
531FCS22221
532FCS22222
533FCS22223
534FCS22224
535FCS22225
536FCS22226
537FCS22227
538FCS22228
539FCS22229
540FCS22230
541FCS22231
542FCS22232
543FCS22233
544FCS22234
545FCS22235
546FCS22236
547FCS22237
548FCS22238
549FCS22239
550FCS22240
551FCS22241
552FCS22242
553FCS22243
554FCS22244
555FCS22245
556FCS22246
557FCS22247
558FCS22248
559FCS22249
560FCS22250
561FCS22251
562FCS22252
563FCS22253
564FCS22254
565FCS22255
566FCS22256
567FCS22257
568FCS22258
569FCS22259
570FCS22260
571FCS22261
572FCS22262
573FCS22263
574FCS22264
575FCS22265
576FCS22266
577FCS22267
578FCS22268
579FCS22269
580FCS22270
581FCS22271
582FCS22272
583FCS22273
584FCS22274
585FCS22275
586FCS22276
587FCS22277
588FCS22278
589FCS22279
590FCS22280
591FCS22281
592FCS22282
593FCS22283
594FCS22284
595FCS22285
596FCS22286
597FCS22287
598FCS22288
599FCS22289
600FCS22290
601FCS22291
602FCS22292
603FCS22293
604FCS22294
605FCS22295
606FCS22296
607FCS22297
608FCS22298
609FCS22299

Ecco come possono essere identificate le varie modalità operative, e relative connessioni:

Esempio di connessione al Multiprotocollo Toscana in C4FM DG-ID 41 ovvero TG DMR 2241 con hotspot OpenSPOT2:

Una volta stabilita la connessione in modalità FCS gli altri Gruppi possono essere selezionati e resi operativi utilizzando l’invio in TX del DG-ID, quindi per passare al Gruppo 30 impostare sul ricetrasmettitore (vedi il relativo manuale) T30R00 (trasmetti DG-ID 30 e ricevi con DG-ID 00 ovvero tutto).

Anche l’uso dell’ hotspot DV4mini USB è  molto semplice ed immediato. Occorre selezionare la modalità C4FM e successivamente FCS222 e Gruppo 30 (ad esempio) per il Multiprotocollo Lazio:

Sulla dashboard di YCS222 si vedranno quindi i passaggi (colore verde) come qualsiasi altra comunicazione:

In questo caso il cambio dei Gruppi va fatto “a mano”, ovvero selezionare nella lista dei Gruppi quello interessato e poi premere il bottone CONNECT.

In attesa delle implementazioni “ufficiali” sulla Pi-Star è possibile attivare delle personalizzazioni che abilitano quanto mancante per l’invio di DG-ID via YSF (e altro). Grazie al collega EA7EE (e EA7IYR), seguendo questi semplici passaggi, si installa la versione “custom” su una immagine già in uso (questo il link per l’immagine ISO già pronta):

Accedi a Configurazione> Esperto> Accesso SSH

Ora accedi con il tuo utente e la tua password (normalmente user: pi-star passwd: raspberry)

INSERISCI QUESTI COMANDI PASSO DOPO PASSO:

sudo su

rpi-rw

wget http://fcs004.xreflector.net/ea7ee-pistar -O ea7ee-pistar

chmod +x ea7ee-pistar

Per iniziare ad aggiornare l’immagine, digita
./ea7ee-pistar -ia

Infine, vai su Configurazione e fai clic su Applica modifiche per tornare alla configurazione che avevi.

Di seguito la schermata di configurazione della nuova versione “custom”, con la gestione dei Gruppi in modalità YSF. Si collega YCS222 e si indica un DG-ID di startup, ovvero il Gruppo (la room) che vogliamo sia collegata all’avvio del sistema e che faccia sempre arrivare in ricezione il flusso del traffico:

L’opzione relativa a YCS Network Options= è molto interessante perchè permette di prenotare in maniera statica più gruppi, come avviene per il DMR (TalkGroup) su IPSC2. Indicare i gruppi separati da virgola (es. Options=21,41,88). Ricordare di impostare sul proprio apparato ricetrasmittente i DG-ID sia in TX che in RX per accedere ai gruppi configurati, diversamente verrà attivato il Gruppo di default (22).

Ancora una volta gli sviluppatori ci hanno fatto un bel regalo: sistemi con i quali è possibile parlare con tutti in maniera semplice senza rinunciare alle enormi potenzialità che la struttura radio digitale ci offre. Abbiamo un network C4FM mondiale (DVMatrix), connesso alle reti mondiali BrandMeister e DMRPlus per un completo scambio di flussi,  e soprattutto: per tutti i radioamatori nel rispetto di semplici e funzionali regole operative.

Buoni QSO in C4FM (e non solo, grazie al Multiprotocollo).