DIM: D-Star Interactive Map

di | 23/11/2016

Da un po’ di tempo stavamo pensando ad una procedura, semplice e funzionale, che permettesse di avere “quasi in tempo reale” la situazione dei ponti ripetitori e hotspot/dongle D-Star in Italia. Senza voler fare paragoni ma solo prendendo come spunto, l’idea del BrandMeister DMR ci è piaciuta. Un server centralizzato che “accogliesse” i dati in arrivo dai client (i ripetitori). Cosìfacendo è possibile acquisire quanto necessario (nome gateway, moduli attivi, frequenza operativa, etc.) ad intervalli regolari e pubblicarli sia su una “dashboard” di facile e veloce lettura e su di una mappa, più efficace nell’immediatezza nel capire la situazione delle stazioni connesse (e relativa localizzazione). Pensata per sistemi Linux e realizzata in PHP, la procedura può essere anche “portata” su sistemi Windows e OSX, installando gli opportuni ambienti quali LAMP / MAMP ove sia presente il PHP e la libreria cURL, ed intervenendo manualmente nelle opportune sezioni. La comodità di poter installare lo script client su di un Raspberry Pi che controlla il ripetitore/hotspot è facilmente intuibile, Oltre che facile nell’installazione la procedura è facilmente controllabile nella sua periodicità di invio dei dati al server centrale utilizzando il servizio “cron”. Quindi ogni sistema (client) invia una serie di dati e questi vengono registrati in un database MySQL (viene anche registrato orario del collegamento e IP della stazione trasmittente per ovvi motivi). Successivamente ulteriore software interroga l’archivio all’apertura della pagina e, oltre che visualizzare le informazioni, si occupa di alcuni controlli che risultano utili agli utilizzatori del sistema digitale radioamatoriale D-Star. Infatti si evince se un client invia con regolarità i dati e quindi è “attendibile” nel suo utilizzo e su quale reflector risulti connesso (informazione che neanche la mappa aprs.fi ci può dare). Nei nostri spostamenti possiamo quindi visionare quale area di copertura di un ponte digitale sia operativa, e se questo sistema è regolarmente collegato con la rete italiana. E se non ricordiamo la frequenza e relativo shift da inserire nel nostro RTX, la dashboard ci supporta anche in questa informazione. Tutte le notti l’archivio viene “azzerato”, non vi sono finalità nel tenere a lungo questi dati salvati, ricordiamo che tutto questo è un divertimento e quanto fatto si colloca nell’idea possa essere di utilità. Chiaramente la procedura è migliorabile e periodicamente penseremo a delle nuove implementazioni. In questo chiamiamo all’appello chiunque voglia darci una mano, sia con prove (debug) che programmando parti del sistema. Ringraziamo gli amici che sono attivi sul gruppo D-Star Telegram, i Sysop della rete XLX / XRF / REF italiana e tutti i colleghi radioamatori che, con spirito costruttivo, sempre si prodigano nel far funzionare al meglio la “nostra” bella rete digitale sperimentale. E un grazie a chi utilizza questi sistemi stando alla radio e facendo QSO !!

La dashboard (e lo script per installazione sul client ed il manuale a cura di IW1ELO) è raggiungibile

all’indirizzo: http://dim.webandcloud.net/dim/dashboard.php