Installare un nuovo firmware per il Retevis/Tytera DMR

Ormai da mesi il panorama dei Firmware modificati (detti “Tools”) per le radio Retevis/Tytera serie RT3/MD380 e RT8/MD390 si è molto normalizzato portando a tre possibili strade.

La prima prevede l’uso di un PC con OS Linux e l’utilizzo della console terminale per procedere all’aggiornamento sia del firmware sia del database degli ID mondiali ed è gestito direttamente da Travis KK4VCZ, a cui bisogna dare atto della creazione del md380tools originale.

Maggiori informazioni: https://github.com/travisgoodspeed/md380tools

La seconda soluzione prevede l’installazione di una Macchina Virtuale basata su Linux che però, opportunamente modificata da Warren KD4Z (con la collaborazione anche di OM italiani), permette di essere usata anche senza particolari conoscenze dei comandi Linux. L’utente ha a disposizione un numero di comandi specifici per eseguire le poche operazioni necessarie per installare il md380toolS e per i più smaliziati ci sono diverse possibilità di personalizzazione sia del software che dello stesso firmware. Funziona su PC con OS Windows e con Mac OS X.

Maggiori informazioni: https://github.com/KD4Z/md380tools-vm

La terza possibilità offre, attraverso un programmino specifico quale il Tytera Flash Tool, di usare un PC con OS Windows e di eseguire tutte le operazioni necessarie per l’installazione del md380toolz; utilizzando un’interfaccia molto intuitiva e di facile utilizzo. Il Tytera Flash Tool è frutto del lavoro di Ty KG5RKI con la collaborazione anche di OM italiani.

Maggiori informazioni: https://kg5rki.com/new2/tymd380.html

Proprio quest’ultima strada credo che offra l’opportunità di gestire in modo autonomo l’aggiornanento da parte di tutti, senza dover chiedere aiuto a chi ha magari ha più confidenza con l’uso del PC o magari del mondo Linux. Vi trasmetto una piccola guida che ho realizzato per aiutare chi per la prima volta si appresta a eseguire tale procedura, Ci tengo a precisare che si tratta comunque di firmware e software sperimentali, e, anche se molto stabili, possono avere a volte anomalie e malfunzionamenti. Ogni operazione è a vostra completa responsabilità.

Guida facile per l’aggiornamento firmware

Eseguire il programma TyteraFlashTool [scaricare l’ultima versione dal sito dell’autore]

Si aprirà l’interfaccia dedicata alla gestione del md380toolz:

Seguendo la numerazione è possibile installare sulla nostra radio prima il firmware aggiornato e poi il database contenente tutti i nominativi dei radioamatori registrati nel DMR nel momento che eseguiamo l’aggiornamento.

Importante: mettere la radio in modalità DFU per permettere il solo aggiornamento del firmware.Per fare ciò è necessario accendere la radio con i due tasti premuti come in foto (si accenderà solo il led sopra la radio con luce intermittente rossa e verde).

Procediamo come segue:

1- Scarichiamo il firmware aggiornato in funzione della radio in nostro possesso (GPS/NON GPS) verificando nella barra in basso lo stato di avanzamento. Una volta finito il download colleghiamo la radio al PC e accendiamola in modo DFU;

2- Carichiamo il firmware sulla radio verificando sempre l’avanzamento nella barra di stato in basso

Finito questa parte possiamo riaccendere la radio normalmente e proseguire con i prossimi punti.

3- Aggiorniamo il database sul PC verificando sempre l’avanzamento nella barra di stato in basso (ci vuole un po’ di tempo)

4- Carichiamo il database sulla radio, naturalmente verificando sempre l’avanzamento nella barra di stato in basso.

Una volta completato il processo di caricamento spegniamo e riaccendiamo la nostra radio e il gioco è fatto!
N.B. Se è la prima volta che esegui questa operazione vedi l’ Appendice per abilitare la lettura del database nella radio.

Un’ ulteriore possibilità offerta da questo programma è la scelta tra vari firmware modificati, tra cui la versione di KK4VCZ Travis il MD380Tools. Basta selezionarla tra le scelte disponibili ed eseguire la procedura come sopra.

Oltretutto segnalo che utilizzando la sezione FILENAME possiamo inserire qualsiasi altro firmware o codeplug o database, Basta selezionare il file di riferimento e usare poi la sezione dedicata per il download verso la radio.

Appendice

All’interno del Menù/Utilities/MD380Toolz/Show Calls andiamo ad abilitare User DB (database dei radioamatori).

Altra cosa interessante è abilitare “l’ultima chiamata” che al posto della data mette il nominativo ascoltato nel canale sintonizzato nell’ultima ora. Sempre nel menù MD380Toolz andare in Date Format e selezionare LastHeard.

Per quanto riguarda il Promiscuous è uno strumento interessante ma molto “pericoloso” perchè permette di ascoltare qualsiasi cosa che passa sul Time Slot che abbiamo sintonizzato; ma potendo trasmettere solo su un singolo TG/Contatto il rischio è di rispondere a un collega non nello stesso TG che sta usando!
Nella “migliore” delle ipotesi la nostra chiamata andrebbe persa ma nella peggiore inizieremmo un QSO su due TG diversi e chi ci ascolta penserebbe che stiamo parlando da soli, oltretutto arrecando disturbo sia sul ponte che usiamo sia su quelli collegati ai TG! Quindi attenzione e guardiamo sempre da che TG arriva la chiamata e attendiamo qualche secondo prima di rispondere, sempre!

Buon Divertimento! Alessandro IZ4HUF

[ratings]