Semplifichiamoci la vita!

Uno degli obiettivi che ci siamo proposti, assieme alla corretta funzionalità dell’infrastruttura che sperimentiamo e usiamo, e quello di semplificare il più possibile l’accesso ai colleghi che si avvicinano ed usano i sistemi digitali radioamatoriali nella nostra regione. Faremo quindi degli articoli molto semplici ogniqualvolta ci saranno delle implementazioni di rilievo. E’ importante che tutti i colleghi interessati a questi sistemi di comunicazione siano presenti sul nostro gruppo Telegram DiT (Digitale in Toscana) dove riusciamo a coordinarci con velocità e a comunicare gli sviluppi giornalmente. Ricordo che ogni ulteriore informazione può essere richiesta su questo sito web tramite l’apposito modulo contatti.

Vediamo quindi in dettaglio alcune possibilità di connessione alla nostra rete, chiamata “Granducato”, è richiesta una minima conoscenza dei sistemi e le informazioni riportate sono da adattarsi ai sistemi utilizzati:

in DSTAR: se hai un ponte DSTAR oppure un hotspot puoi collegare il nostro reflector XLX039, un server “fisico” dotato di transcodifica hardware che permette l’interscambio di dati tra il DMR e il DSTAR. Il modulo regionale toscano è “R”. Quindi inserisci, compatibilmente la tua distribuzione software in uso (ad esempio il file DExtra_Hosts.txt oppure il file DCS_Hosts.txt per impostare la connessione DCS039), la connessione a XRF039 che ha come DNS: collector.webandcloud.net e specifica come modulo R per la connessione Toscana, oppure il modulo B per fare QSO con tutta la rete DSTAR italiana.

Questa la dashboard del nostro server.

Se stai transitando su di un ponte DSTAR italiano puoi dare il comando (dal tuo RTX) XRF039BL oppure XRF039RL per collegare i moduli sopra indicati. Se la connessione non avviene contatta il sysop/manutentore del ponte ripetitore e segnalagli questo articolo, provvederà agli aggiornamenti del caso.

in DMR: se usi la rete BM (BrandMeister) è attivo un TG (talkgroup) apposito chiamato “zonale” che è richiamabile “a richiesta” (si dice on demand) e rimane il canale aperto (se non viene premuto il PTT) per dieci minuti. Imposta quindi nel tuo codeplug il TG 2225 (meglio se sullo SLOT 2) ed entrerai nel sistema toscano digitale radioamatoriale. se usi la rete DMRplus/Granducato (server gestito direttamente dal Gruppo Radio Firenze) puoi sempre usare il TG 2225 su SLOT 2 sul ripetitore. Anche questo TG identifica la “zona 5” ed è partecipato da più sistemi digitali. Ricordati di lasciare alcuni secondi di spazio tra una comunicazione e l’altra. La rete DMRplus Toscana è gestita dal server IPSC2.

Se hai un hotspot (quindi un sistema isofrequenza) puoi collegarlo al nostro server dedicato TUSCANY5 ricordandoti di selezionarlo nella lista del server e comunque verificare che il DNS corrisponda a dmrmaster.grupporadiofirenze.net In questa modalità di connessione devi prima dare il TG 4255 che chiama il reflector Toscana (una voce ti indicherà che la connessione è stata stabilita) e poi per parlare usa il TG 9, tutto sempre su SLOT 2. Inviando il TG 5000 avrai conferma del reflector utilizzato, il TG 4000 permette la disconnessione.

Per verificare il corretto trasmettere, queste le dashboard dei sistemi:

  • BrandMeister (specifica come ascolto il 2225 nel campo Search)

Questo articolo annulla vecchi testi o articoli inerenti questi argomenti presenti sul sito. Vista la natura dinamica di questi sistemi si prega di mantenere un continuo aggiornamento e periodicità nel leggere questi articoli.

Buone prove, per informazioni: David IK5XMK [ ik5xmk@gmail.com ]